2 giugno, M5S in piazza a Roma. Di Maio, “mobilitiamoci”

“Apprendiamo che neanche FI voterà la fiducia, sono quasi due terzi del Parlamento. Perché si incarica una persona pur sapendo che non ha i voti? Noi li avevamo e ci è stato detto non potete partire”

Luigi Di Maio

Luigi Di Maio con un videomessaggio su Facebook annuncia che per il 2 giugno il Movimento 5 Stelle organizzerà “delle manifestazioni nelle principali città d’Italia, delle passeggiate, dei gesti simbolici, tutto quanto è possibile pacificamente fare per affermare il nostro diritto a determinare il nostro futuro”.

“Il 2 giugno, il giorno della festa della Repubblica, invito tutti, tutti, tutti a venire a Roma dove faremo un grande evento, su questo stiamo già lavorando e entro domani vi daremo maggiori dettagli. Ma tutti dobbiamo esserci, con la nostra bandiera italiana per dire che noi valiamo, che è il nostro voto quello che conta”.

“E’ certo che il governo Cottarelli non avrà la fiducia delle Camere. Per la prima volta nella storia avremo un governo che non ha il sostegno del popolo nè del Parlamento. E’ vergognoso: sarà un governo anti-italiano di occupazione delle istituzioni. Voto subito!”. Così Di Maio su Twitter. Lo stesso messaggio lo ha poi rilanciato in tv, a Pomeriggio Cinque, da Barbara D’Urso.

“Apprendiamo che neanche FI voterà la fiducia, sono quasi due terzi del Parlamento. Perché si incarica una persona pur sapendo che non ha i voti? Noi li avevamo e ci è stato detto non potete partire. Questo qui invece è stato incaricato pur non avendo i voti. Non è mai successo. Finché si mettevano insieme Renzi, Berlusconi, Letta andava bene, quando si mettono insieme due forze che volevano cambiare le cose ci hanno fatto saltare”.