19 marzo, Festa del Papà – di Beatrice Boero

Festa di San Giuseppe, una simpatica giornata da trascorrere insieme al proprio papà. Tante idee per realizzare un regalino simpatico, da donargli per farlo sentire importante. La ricorrenza si celebra il 19 marzo, ed è in onore di Giuseppe, il padre putativo di Gesù.

Secondo tradizione, il santo protegge anche gli orfani e le giovani nubili.

Il dolce da gustare in questa occasione è la zeppola, che ha antiche origini, tutte romane: accompagnava la festività dei Liberalia, che si teneva nello stesso periodo dell’anno. Una squisitezza da assaporare, che viene realizzata con una pasta simile ai bignè, dalla forma un po’ schiacciata, e può essere fritta oppure al forno. Al suo interno viene posta crema pasticcera e marmellata di amarene.

La festa del papà ha origine nei primi decenni del XX secolo, per festeggiare la paternità e i padri in generale. In questa occasione è consuetudine consegnare un regalino al proprio babbo.

Secondo quanto affermano fonti storiche, la ricorrenza fu celebrata per la prima volta il 5 luglio 1908 a Fairmont in West Virginia, presso la chiesa metodista locale. Tornando ai tempi attuali, durante questa giornata è consuetudine gustare le frittelle di San Giuseppe e donare un pensierino al proprio babbo. Alcuni regalini possono essere realizzati anche artigianalmente, dando sfogo alla propria creatività. Disegni, poesie, dove il papà diventa protagonista. Fra i regalini  più classici c’è la fotografia con tanto di cornice. Si può stampare una simpatica fotografia che ci ritrae insieme al nostro papà in una posa affettuosa e disporla in un portafoto dalle forme più bizzarre. In alternativa, possiamo recarci a curiosare nei negozietti che vendono sfiziosità e accessori curiosi e cercare la targa dedicata al papà dell’anno, oppure la mini coppa che lo designa gran campione, tutti oggettini che lo fanno sentire importante. Il nostro babbo ama tanto leggere? Regaliamogli dei segnalibri, realizzati da noi, allegri e colorati. E’ goloso di dolci? Armiamoci di formine e pasta frolla e prepariamogli degli squisiti biscottini, incartati e guarniti con decorazioni, per rendere il tutto più simpatico.

NESSUN COMMENTO

Comments