‘Silvio Berlusconi rimane l’unico federatore del centrodestra’

(FILES) This file photo taken on February 28, 2011 shows Italian Prime Minister Silvio Berlusconi after a meeting of his party Popolo della Liberta (PDL)in Milan. Multiple courts across Italy will join forces to try billionaire Silvio Berlusconi and the young women he is accused of bribing to lie under oath, a judge in Milan ruled on April 29, 2016. Prosecutors accuse the former premier, 79, of perverting the course of justice by allegedly paying dancers and society girls some ten million euros for their silence over what went on at his "Bunga Bunga" sex parties. / AFP PHOTO / FILIPPO MONTEFORTE

"L’amico Ferrara sembra innamorarsi del potente di turno troppo spesso. Me ne chiedo la ragione". Così Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, in un’intervista a "Il Mattino". Lo ha spiegato lui stesso. Quello del lepenismo salvinista e’ un abbraccio mortale che rischia di stritolare Forza Italia. Che potrebbe viceversa rilanciarsi se scegliesse Parisi come federatore dei moderati.

"L’unico federatore del centrodestra era e rimane Berlusconi. Nessuno puo’ farlo per interposta persona. Per dieci anni su venti, il leader di Forza Italia ha governato questo Paese sulla base di uno schema preciso: un centrodestra unito e di governo che ha realizzato piu’ di quaranta riforme". "L’unica ragione per cui Forza Italia ha perduto consensi e’ stata quella di aver ceduto al compromesso che porto’ al governo Monti sotto il ricatto dello spread, dei poteri forti e della finanza internazionale nel novembre del 2011 – sottolinea Brunetta -. A Onna, dopo il terremoto, Berlusconi veleggiava al massimo dei consensi ma per senso di responsabilita’ si fece da parte poco tempo dopo incalzato dal pressing di Napolitano e della Merkel. Io e Matteoli fummo gli unici a consigliarli di presentarsi alle due camere e chiedere la fiducia. Se non l’avesse ottenuta, gli dicemmo, avrebbe dovuto indire nuove elezioni. Le avremmo vinte di certo. Fu lo spirito di sacrificio a fare del male a Forza Italia. Il grande errore e’ stato appoggiare Monti".

NESSUN COMMENTO

Comments