‘Se sporchi o danneggi a Venezia non ci vieni più’

Piazza San Marco, Venezia

Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, durante il punto stampa post seduta di Giunta ha spiegato che contro i vandali che imbrattano, sporcano e danneggiano Venezia va usata la mano pesante. "Venezia e’ e deve restare un patrimonio di tutti, ricchi, poveri, ragazzi, italiani e stranieri. Ma una risposta ai sempre piu’ frequenti episodi di vandalismo e atteggiamenti irrispettosi da parte di turisti non e’ piu’ rinviabile. Occorrono – sottolinea Zaia – durezza con chi lorda o danneggia e un sistema di prenotazione on line per la gestione dei flussi in generale".

"Di fronte a scene come quelle recenti, di persone che imbrattano i muri con i loro bisogni corporali, arrivando persino ad esporsi sulla riva del Canal Grande – dice il Governatore – sono necessarie punizioni severe e deterrenti come il Daspo: se ti becco a lordare o danneggiare, a Venezia non ci torni più".

"Piu’ in generale riguardo ai flussi – ha concluso Zaia – credo sia arrivato il momento di organizzare un efficiente sistema di prenotazioni on line per i visitatori giornalieri, da coordinare con le presenze prenotate per piu’ giorni nelle strutture ricettive. Le nuove tecnologie lo permettono e viene fatto in tante parti del mondo con successo".

NESSUN COMMENTO

Comments