‘Correrò per sempre’, il racconto di una barca e di uno skipper

Appena uscito,  ancora fresco di stampa ed ha già destato grande interesse nel pubblico di armatori di Half Tonner presenti ad Anzio per le regate di classe. L’autore di questo splendido libro, Domenico Rega, emozionato e stanco per la regata appena conclusa, ha presentato l’idea iniziale del libro e la sua evoluzione fino alla stampa.

Molti i momenti e le immagini che vi sono raccolte: da una Taranto anni ’70 forse scomparsa se non nei ricordi resi cosi’ vividi di chi l’ha vissuta, ad una Roma attuale e frenetica. Da un cantiere nautico dove un vecchio half tonner inizia a tornare “cosciente”, fino alla sua prima emozionante uscita in mare.

Il racconto quindi di una barca e di uno skipper: la vita e il percorso di entrambi fino al risveglio di se’. Attorno a questi racconti i luoghi che “parlano” con gli occhi di adolescenti e di adulti, e sopratutto la musica delle onde del mare che raccordano e ricordano tutto come un tessuto connettivo primordiale.

LA PRESENTAZIONE Martedì 26 Giugno alle ore 18:30 presso il Circolo Ufficiali di Marina di Roma (Lungotevere Flaminio 45) verrà presentato il volume: Correrò per sempre, di Domenico Rega – Seagatoo editore. Alla presenza dell’autore, con il saluto dell’ Ammiraglio Francesco Wetzl, compagno di regata, con l’introduzione di Guido Rosei, direttore di Seagatoo onlus che ha curato l’edizione del volume, si terrà martedì 26 giugno 2012, nella splendida cornice del Circolo Ufficiali della Marina Militare a Roma la presentazione del volume Correrò per sempre, di Domenico Rega – Seagatoo editore.

Domenico Rega, scrittore e velista, è figlio del sud e del suo mare, lo Jonio, che lo ha accolto, cresciuto, affascinato ed incuriosito fin dall’infanzia, trascorsa spensierata a Taranto. E, forse figlia del distacco dalla sua città (è medico odontoiatra a Roma, dove vive e lavora dal 1979) è la sua voglia di raccontare i ricordi, le amicizie, i legami e gli affetti, nati nella sua Taranto e nel suo mare. Dal mare Domenico Rega non si è mai separato: vi ritorna continuamente con la sua “compagna di vita”, l’half tonner Purchipetola; ed alla sua città d’origine restituisce oggi i ricordi, con questo primo libro che riporta le sue memorie e le proietta nel presente.

La sua è una memoria autobiografica che partendo da una Taranto degli anni ‘70, amico tra gli amici nella sua compagnia di Via Cagni – una sorta di Ragazzi della Via Pàl dell’Italia Meridionale – si slancia nel racconto della sua più grande passione – la vita al timone della sua barca a vela – in un presente che spesso sa di più di sogno che di realtà. Il racconto è un susseguirsi di ricordi della sua adolescenza trascorsa in un assolato cortile della sua città – in un’epoca materialmente semplice ed a tratti povera, ma ricca di valori etici – alternati a momenti di presente, al timone di Purchipetola, una barca con l’anima, che forse rappresenta per lo scrittore l’inconscia sostituzione affettiva all’allegra compagnia di amici del tempo che fu.

L’incontro è organizzato dall’ associazione Onlus Seagatoo. Al termine sarà offerto un cocktail.

NESSUN COMMENTO

Comments